APPARATO CARDIOCIRCOLATORIO
linea linea
A livello dei vasi capillari avvengono gli scambi coi tessuti, attraverso il liquido interstiziale. Le pareti dei vasi capillari sono ridotte al solo endotelio che poggia sulla membrana basale.

gli scambi a livello dei vasi capillari Due sono le forze che agiscono a livello dei capillari sanguigni: la pressione idrostatica e la pressione oncotica. Nel tratto arterioso del capillare la pressione idrostatica è parecchio più elevata rispetto alla pressione idrostatica del liquido interstiziale, e il plasma è spinto ad uscire dal lume; viceversa nel tratto venoso del capillare la pressione idrostatica crolla e sale di importanza la pressione oncotica maggiore nei capillari che nel liquido interstiziale, che richiama liquido all´interno del lume.

Dal liquido interstiziale poi, i gas respiratori, gli elettroliti e i vari metaboliti raggiungono le cellule per trasporto passivo, secondo gradiente di concentrazione.

Il liquido che non riesce ad essere drenato direttamente dai capillari venosi entra nel circolo linfatico e da qui nella vena cava inferiore.
linea