Le cellule - introduzione

La cellula è l’unità fondamentale che costituisce tutti gli esseri viventi.
La maggior parte delle cellule non si riescono a vedere ad occhio nudo, ma è necessario l’aiuto del microscopio.
Le
monere sono organismi unicellulari, un'unica cellula assolve a tutti i compiti. Esse sono molto semplici, infatti non possiedono degli organelli cellulari limitati da membrane, sono procarioti.
I
protisti sono organismi unicellulari, un'unica cellula assolve a tutti i compiti, però possiedono una complessa organizzazione cellulare, sono eucarioti.
Gli
animali, i vegetali e i funghi sono pluricellulari e le loro cellule sono tutte eucariote specializzate nei vari tessuti.
Le cellule differiscono tra loro per forma e funzione, a seconda delle loro funzioni, hanno diverse forme:

cellula del sistema nervoso
le diramazioni servono per congiungersi con altre cellule dello stesso sistema; lo scopo del sistema nervoso è percepire l’esterno, elaborare le informazioni e rispondere agli stimoli dell'ambiente.

cellule di tessuto muscolare liscio

cellula di tessuto muscolare striato
in essa ci sono delle fibre che le permettono di accorciarsi e di allungarsi. I movimenti sono permessi proprio dalla contrazione e dal rilassamento dei muscoli.

cellule dell'epitelio intestinale
tra una cellula e l’altra, non c’è alcuno spazio. Dalla parte del lume intestinale la cellula presenta delle estroflessioni (i microvilli) per aumentare la superficie di scambio. Nell'intestino avviene l'assorbimento dei nutrienti che passano dal lume al sistema circolatorio.

epatociti
il fegato è l'organo dove avviene la maggior parte delle reazioni chimiche che interessano il nostro organismo.

osteociti
si occupano di rimodellare continuamente il sistema di sostegno nei vertebrati.

Esistono però anche alcuni organismi che non sono costituiti dalle cellule, i
virus essi sono acellulari.

Curato da Alessandro Iselle, Classe 1X, A.S. 2003/04
Revisione: hf

indicetesthelp