Home Che cos'è il doping Le sostanze dopanti La legislazione Gli scandali La nostra inchiesta I nostri link Conclusioni

logo

Le sostanze dopanti

sostanze dopanti

documento
download

Integratori alimentari - Approfondimenti

   Le sostanze che vengono utilizzate dagli sportivi per migliorare le prestazioni in alcuni casi sono vere e proprie droghe, cioè sostanze illegali che provocano dipendenza e assuefazione, ma la maggior parte delle volte sono dei farmaci, il cui scopo è la cura delle patologie. Poiché ogni farmaco ha degli effetti collaterali, deve essere assunto solo in caso di reale necessità, soppesando con attenzione vantaggi e danni arrecati. Le aziende produttrici sono obbligate per legge ad accompagnare ogni farmaco con un foglietto illustrativo che reca tutte le informazioni, effetti collaterali compresi.

Una persona che gode di buona salute non dovrebbe mai assumere dei farmaci
(e tanto meno delle droghe).

Quadro generale riassuntivo delle sostanze e delle pratiche legate al doping nello sport.
Per visualizzare le informazioni cliccare sulla casella corrispondente
E' disponibile anche un glossario  

STIMOLANTI ANALGESICI ANABOLIZZANTI DIURETICI EMODOPING

effetti ricercati nello sport

effetti ricercati nello sport effetti ricercati nello sport effetti ricercati nello sport effetti ricercati nello sport
sostanze sostanze sostanze sostanze sostanze
uso terapeutico uso terapeutico uso terapeutico uso terapeutico uso terapeutico
effetti collaterali effetti collaterali effetti collaterali effetti collaterali effetti collaterali

 

torna su

Gli integratori alimentari

   Appartengono a questa categoria molte sostanze comunemente presenti negli alimenti, che quindi possono essere normalmente introdotte grazie ad una corretta alimentazione: proteine, carboidrati semplici e complessi, acidi grassi, vitamine antiossidanti, sali minerali. Il giro d'affari intorno a questi prodotti è assolutamente spropositato.

   Hanno necessità di integratori persone che sono affette da anoressia, o comunque pazienti debilitati che per qualche motivo non sono in grado di alimentarsi a sufficienza.

   Le aziende produttrici di integratori pubblicizzano queste sostanze che, a loro dire

  1. stimolano la produzione endogena di ormoni anabolizzanti,
  2. potenziano in modo diretto la massa muscolare e aumentano la forza fisica.AG00071_.gif (9719 bytes)

   Poiché le ricerche condotte con metodo scientifico corretto non comprovano alcun aumento delle prestazioni fisiche, se ne deduce che la vendita di questi prodotti rappresenta esclusivamente un forte business per le aziende che li producono e un alleggerimento inutile delle tasche di chi li consuma: una beneficenza!

   Un discorso a parte va fatto per la creatina, una sostanza presente nei muscoli che, nella forma di creatinfosfato, costituisce il serbatoio di riserva energetica. La sua assunzione determina l'aumento della potenza muscolare, quindi per attività brevi e di elevata intensità, e l'aumento del peso corporeo per incremento delle proteine e dell'aumento dell'acqua nelle cellule muscolari.

In forti dosi la creatina non è priva di effetti collaterali: provoca insufficienza renale e danni al fegato. Per questo, all'interno del C.O.N.I., qualcuno già nel '98 aveva manifestato l'intenzione di includerla nella lista delle sostanze proibite (http://www.repubblica.it/online/sport/zeman/stop/stop.html). Gli interessi economici intorno a questo affare si sono nascosti poi dietro l'abituale lentezza della burocrazia italiana, e così non se n'è fatto nulla.

 

 

torna su

Approfondimenti

Il sistema di regolazione ormonale
a cura di Hedy Farfara
(E' necessario disporre del Browser Internet Explorer 4.0 o superiori e attivarlo alla lettura degli oggetti ActiveX [dalla barra del menu ->Tools ->Options ->Security ->Custom level: tutte le opzioni per gli oggetti ActiveX ->Enable] e del plug-in RealPlayerG2, scaricabile liberamente dal sito RealAudio)

Il sistema circolatorio
a cura di Osvaldo Criscuoli, Umberto Nastasi e Benedetta Taffuri

Sistema respiratorio
a cura di Roberto Milanesi, Monica Petrone e Roberto Virga

I muscoli
a cura di Ivana Abo el Khair, Claudio Aguanno e Daniele Quatela

 

 

pagina iniziale pagina successiva pagina precedente torna su