GLOSSARIO

Per la ricerca automatica delle parole Ctrl+F
(N.B. - E' opportuno digitare una parte significativa della parola, e non per intero, per evitare che la grammatica limiti la ricerca)

acromegalia E' l'ingrossamento eccessivo del cranio e delle ossa delle estremità, causato dalla iperproduzione dell'ormone della crescita in età adulta.
AIDS La Sindrome da ImmunoDeficienza Acquisita è causata dal virus HIV, e danneggia il sistema immunitario, provocando una riduzione delle capacità dell'organismo nel combattere l'aggressione dei germi e nel contrastare l'insorgenza di tumori.
allenamento in altura In altura l'aria è più rarefatta. Uno dei meccanismi di adattamento a questa condizione ambientale consiste nel produrre più globuli rossi, grazie ad un ormone prodotto dal rene, l'eritropoietina (EPO), in modo tale da aumentare la quantità di ossigeno trasportato. Quando un atleta, che si sia allenato in altura, gareggia al livello del mare conserva per un certo periodo un surplus di globuli rossi.
anabolismo Complesso delle reazione chimiche attraverso le quali gli organismi creano sostanze complesse a partire da sostanze semplici. Le reazioni anaboliche determinano la crescita dei tessuti.
anabolizzante Sostanza che stimola le reazioni anaboliche.
analgesici Sono impiegati per sopprimere la sensazione di dolore.
anemia Termine che indica genericamente una riduzione della concentrazione di globuli rossi nel sangue rispetto ai valori normali.
anemia emolitica Carenza di globuli rossi dovuta a una loro precoce distruzione.
arresto cardiaco Sospensione dell'attività cardiaca. La gravità degli effetti dell'arresto cardiaco dipende dalla sua durata.
asma Respiro affannoso provocato dagli spasmi dei piccoli bronchi.
assuefazione Abitudine e adattamento dell'organismo a certe sostanze tossiche.
autoemotrasfusione
autotrasfusione
Prelievi di sangue da una persona, che sono inizialmente accantonati, per poi essere riutilizzati in caso di necessità sulla persona stessa.
catabolismo Complesso delle reazioni chimiche attraverso le quali gli organismi distruggono le sostanze complesse in sostanze più semplici. Le reazioni cataboliche determinano la riduzione dei tessuti.
ciclo mestruale Insieme di eventi che avvengono nella donna con una periodicità di circa 28 giorni, controllati da un meccanismo ormonale. La presenza del ciclo mestruale coincide con l'età fertile della donna ed è strettamente collegato alla riproduzione.
collasso Malore causato dalla improvvisa diminuzione della pressione arteriosa.
convulsione Contrazione violenta e involontaria dei muscoli scheletrici.
corticale surrenale Parte esterna delle ghiandole surrenali che secerne cortisolo, un ormone catabolizzante e antinfiammatorio.
crisi anafilattica E' una reazione prodotta dall'assunzione ripetuta di sostanze che provocano reazioni allergiche, e si manifesta con edemi agli organi interessati.
depressione Stato d'animo durante il quale ci si sente avviliti e tristi; gli individui depressi tendono a distaccarsi dal mondo esterno e non reagiscono agli stimoli che questo gli invia.
diabete Malattia dovuta a un'insufficiente presenza di insulina nel sangue, perciò il glucosio non viene assorbito dalle cellule provocando danni gravissimi. Si pone rimedio al diabete attraverso la somministrazione di insulina e con diete controllate.
dipendenza Condizione sia fisica sia mentale nella quale, la persona che fa uso di particolari sostanze, non riesce più a farne a meno, perché il suo organismo è assuefatto.
diuretico Sostanza che stimola la produzione di un'urina molto diluita.
doping E' l'assunzione di sostanze illecite da parte di atleti o di giovani che praticano sport a livello agonistico per migliorare le proprie prestazioni fisiche.
droga Sostanza di origine vegetale, o sintetizzata chimicamente, che agisce sul sistema nervoso centrale provocando un'azione stupefacente e, lateralmente, assuefazione, dipendenza e tolleranza.
edema polmonare Accumulo di liquido negli spazio interstiziale del polmone
effetti collaterali Effetti negativi non desiderati generati dall'assunzione di farmaci.
embolia Ostruzione di un'arteria che impedisce la nutrizione e l'ossigenazione dei tessuti che essa irrora, provocando la morte delle cellule (=necrosi).
emodoping L'assunzione di sostanze o l'adozione di pratiche che favoriscono l'incremento dei globuli rossi nel sangue sono attuati negli sport di resistenza (ciclismo e sci di fondo, soprattutto) perché consentono una maggiore disponibilità di ossigeno nei tessuti, permettendo il recupero durante l'attività fisica.
emotrasfusione
trasfusione
Prelievi di sangue da una persona, che sono inizialmente accantonati, per poi essere riutilizzati in caso di necessità su altre persone.
emorragia Perdita di sangue dovuta alla rottura dei vasi sanguigni. Se c'è una lacerazione il sangue si riversa all'esterno, altrimenti il versamento resta confinato negli spazi fra i tessuti.
endogena Che viene prodotta dall'organismo.
epatico Relativo al fegato.
epatite B (C) L'epatite B e l'epatite C sono due infiammazioni del fegato provocate da due virus, il cui contagio avviene per via ematica, cioè con l'introduzione nel circolo sanguigno di sangue infetto, evento che si può verificare, per esempio, durante una trasfusione, o con lo scambio di siringhe infette.
euforia Stato d’animo di benessere, ottimismo ed allegria.
farmaco Sostanza che per le sue proprietà chimiche, chimico-fisiche e fisiche ha virtù curative nel campo della medicina
globuli rossi Cellule sanguigne di colore rosso contenenti emoglobina che servono al trasporto di ossigeno e d’anidride carbonica.
ghiandole Organi deputati alla produzione di sostanze che devono essere poi riversate all'esterno dell'organo stesso.
ghiandole endocrine Sono ghiandole che producono secreti, gli ormoni, che vengono riversati nel sangue e regolano il metabolismo.
ghiandole surrenali
Sono ghiandole endocrine situate sui poli di ogni rene. Queste ghiandole sono composte dalla corteccia surrenale, che produce cortisolo, e dalla midollare surrenale, che produce adrenalina.
gigantismo Stato morboso caratterizzato da crescita esagerata in lunghezza dello scheletro e dei visceri, causato da una produzione esagerata dell'ormone della crescita in età giovanile.
gonadi Organi sessuali primari, femminili (ovaie) e maschili (testicoli), che producono le cellule sessuali, cellule uovo e spermatozoi; funzionano anche come ghiandole endocrine: le ovaie producono gli ormoni estrogeno e progesterone, i testicoli il testosterone.
ictus Emorragia celebrale, ossia fuoriuscita improvvisa di sangue dai vasi sanguigni del cervello
impotenza Impossibilità per l'uomo di avere un'erezione.
infarto del miocardio Morte di cellule del cuore causata dalla mancata irrorazione sanguigna dovuta ad un'ostruzione dei vasi.
insufficienza cardiaca Riduzione della capacità di pompaggio del cuore. Risulta diminuita la quantità di sangue messa in circolo ad ogni contrazione dei ventricoli.
insufficienza renale Riduzione dell'attività del rene. Nel caso in esame, questa riduzione provoca anche una carenza di produzione di eritropoietina endogena, che quindi viene somministrata come farmaco.
ipertensione Aumento duraturo della pressione sanguigna al di sopra dei valori normali.
ipofisi Ghiandola endocrina posta alla base dell'encefalo, formata da diverse porzioni che regolano con messaggi chimici numerose altre ghiandole e, a sua volta, interagisce con l'encefalo tramite l'ipotalamo.
ipogonadismo Condizione di ridotto sviluppo delle gonadi maschili, che provoca una carenza della produzione del testosterone.
ipotensione Diminuzione duratura della pressione sanguigna al di sotto dei valori normali.
malati terminali Persone affette da gravi malattie per le quali non ci sono cure adeguate, perché giunte a uno stadio troppo avanzato.
mascolinizzazione E' un processo che porta nelle donne alla comparsa dei caratteri sessuali secondari maschili.
metabolismo E' l'insieme delle reazioni chimiche che si svolgono nell'organismo.
midollare surrenale Parte interna delle ghiandole surrenali che secerne adrenalina, un ormone importantissimo, perché serve a modificare rapidamente il metabolismo in condizioni di stress.
nanismo Anomalia della crescita nell'età giovanile, causata da una carenza di ormone della crescita: si verifica uno scarso allungamento delle ossa lunghe.
narcotici Sostanze che provocano l'attenuazione della prontezza dei riflessi e perdita parziale o totale della sensibilità.
neurotrasmettitore Sostanza chimica che trasmette informazioni nelle le giunzioni tra cellula nervosa e cellula nervosa o tra cellula nervosa e muscolo.
ormone della crescita o
ormone somatotropo o
STH o GH
Ormone prodotto dalla adenoipofisi, anabolizzante, è attivo sulla crescita delle ossa lunghe nell'infanzia e nell'età giovanile, ma, in quantità più limitata, viene prodotto per tutta la vita.
ormoni Sostanze di diversa natura chimica prodotte dalle ghiandole endocrine, che vengono riversate direttamente nel sangue e si dirigono verso organi bersaglio, influenzandone il metabolismo.
overdose Assunzione di una dose esagerata di farmaci o di droghe che determina un gravissimo malessere e anche la morte.
peptide Molecola proteica costituita da un numero limitato di amminoacidi.
semisintetico Termine riferito ad una sostanza di origine naturale che viene parzialmente modificata con metodi chimici.
sintesi (prodotto di) In questo contesto, il termine indica una sostanza prodotta artificialmente con metodi chimici
sistema nervoso E' l'insieme degli organi grazie ai quali l'organismo raccoglie le informazioni dall'ambiente, le elabora e invia opportune risposte. Comprende il sistema nervoso centrale e il sistema nervoso periferico.
sistema nervoso autonomo Il sistema nervoso autonomo controlla le azioni involontarie di vari organi viscerali, ed è formato da due sistemi fra loro antagonisti: il sistema nervoso simpatico e il parasimpatico.
sistema nervoso centrale Il sistema nervoso centrale è formato da cellule nervose e da tessuto di sostegno. Il suo ruolo complessivo è di elaborare le informazioni che giungono dalla periferia e di avviare una risposta appropriata.
sterilità Incapacità di individui adulti di riprodursi.
steroidi Sostanze organiche di natura lipidica (non solubili in acqua) a struttura complessa, simili al colesterolo.
stimolanti Sostanze utilizzate per allontanare la sensazione della fatica per il loro effetto euforizzante.
sviluppo sessuale Insieme di trasformazioni controllate dal sistema ormonale che porta alla maturazione degli organi sessuali primari (gonadi) e alle modificazioni degli organi sessuali secondari.
terapia Complesso di misure adottate per contrastare le malattie, i loro sintomi e le possibili complicazioni.
tessuto Parte di un organo, costituito da cellule affini, che svolgono la stessa funzione.
tolleranza Questo termine, riferito ai farmaci e alle droghe, sta ad indicare che, in un organismo assuefatto, per ottenere gli effetti ricercati è necessario aumentare progressivamente le dosi.
viscosità Grandezza fisica riferita alla maggiore o minore mobilità dei fluidi, a causa dell'attrito fra le molecole che lo costituiscono.