Elettrolisi del cloruro di sodio fuso




elettrolisi del cloruro di sodio

Data la reazione

$\sf \moveright{5em}{2 \charge{+1}{Na} \charge{-1}{Cl} \ \rightleftharpoons \ \charge{0}{Cl_2} + 2 \charge{0}{Na}} $;

i potenziali delle semireazioni di riduzione di cloro e sodio sono:

$\sf \moveright{5em}{Cl_2 +2e^- \to 2Cl^- \ \ \ \ E^0 = +1.36 }$

$\sf \moveright{5em}{Na^+ + e^- \to Na \ \ \ \ E^0 = -2.71}$

Poiché il potenziale di riduzione maggiore è quello del cloro, la direzione spontanea della reazione è da destra a sinistra; tuttavia, fornendo una quantità di energia sufficiente, possiamo permettere che la reazione avvenga da sinistra a destra.

Come si osserva dall’illustrazione, per ottenere questa reazione si devono collegare i due poli di una pila a due elettrodi inerti (costituiti da conduttori che non interferiscano con la reazione) immersi in cloruro di sodio fuso:

  • l’anodo, positivo, attrae gli ioni cloruro;
  • due ioni cloruro si ossidano cedendo ciascuno un elettrone, e formando la molecola di cloro, $\sf Cl_2 $;
  • il catodo, negativo, attrae gli ioni sodio;
  • due ioni sodio si riducono acquistando ciascuno un elettrone, formando sodio metallico, $\sf Na $.

Dunque, all’anodo di sviluppa cloro gassoso, al catodo si produce sodio metallico.

Due considerazioni.

  1. Questa reazione non potrebbe avvenire se il sodio si trovasse allo stato solido, perché gli ioni si trovano bloccati nel reticolo cristallino e non potrebbero migrare liberamente verso gli elettrodi.
  2. Il processo si chiama elettrolisi, perché permette la scissione di molecole grazie all’elettricità (lisi=rottura).



About ilgeniodellalampada

docente di scienze
This entry was posted in reazioni, red-ox. Bookmark the permalink.

4 Responses to Elettrolisi del cloruro di sodio fuso

  1. Fabio says:

    Ciao,
    grazie del bell’articolo.

    Vorrei provare a farlo in casa, quindi alcune domande.

    Una pila di 9 volt va bene?
    Quali elettrodi useresti?
    Quali accorgimenti prendi x il cloro?
    È parecchio tossico quindi finestre aperte, se si effettua la elettrolisi per poco tempo bastano?

    • non farlo! è un processo industriale.
      la temperatura di fusione del Cloruro di sodio è superiore agli 800 °C
      Il cloro è tossico per le cellule nervose (gas nervino)
      Il sodio metallico reagisce con l’ossigeno dell’aria in modo violento.

      Lascia perdere 🙂

  2. Guru says:

    hahah ma daii! è un esperimenti che abbiamo fatto tutti a casa da bambini!
    Il sodio come si forma si ossida con l’acqua all’istante.. altrochè esplodere.. non ha neanche il tempo di formarsi.
    Il cloro in acqua si becca subito l’idrogeno diventando acido, che però si annulla con l’idrossido di sodio. Non succede nulla. Il gas che vedi è roba di poco conto. Si 9V vanno benissimo, peccato solo che la pila costi una fortuna, usa un piccolo alimentatore piuttosto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *