Idrossidi: ultimo atto




Nel filmato sulla Tavola Periodica avevamo osservato una sequenza di reazioni dei metalli alcalini, i metalli del I gruppo, con l’acqua. Sono reazioni piuttosto carine, perché alimentano la fantasia degli studenti che si possa far saltare in aria la scuola a partire dal laboratorio :-P, soprattutto quando a reagire è il cesio. Ora siete in grado di comprenderne meglio il significato, credo.

$\sf \moveright{5em} {2 K + 2 H_2 O \to 2 KOH + H_2} $

Possiamo fare l’ipotesi che il due atomi di potassio cedano due elettroni all’ossigeno dell’acqua che diventa $ O^{–} $, i due atomi di idrogeno, ciascuno col proprio elettrone, si uniscono con un legame covalente. Successivamente lo ione ossido e una molecola d’acqua si trasformano in due ioni ossidrile.

  1. $\sf 2 K + H_2 O \to 2 K^+ + O^{–} + H_2 $
  2. $\sf O^{–} + H_2 O \to 2 OH^- $

State molto attenti a non confondere queste due reazioni:

$\sf \moveright{5em} {4 K_2 O + H_2 O \to 2 KOH} $
e
$\sf \moveright{5em} {2 K + 2 H_2 O \to 2 KOH + H_2} $

La prima è la reazione di un ossido con l’acqua e dà l’idrossido, mentre la seconda è la reazione di un metallo con l’acqua e dà l’idrossido più l’idrogeno.


About ilgeniodellalampada

docente di scienze
This entry was posted in idrossidi, nomenclatura tradizionale. Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *